::PERCORSI E VISITE GUIDATE ALLE MOSTRE E INSTALLAZIONI DI BIM!::

dedicati alle scuole di ogni ordine e grado

In mostra a BIM! le opere di una serie di artisti che, attraverso la loro pratica poetica e artistica, giocano e riflettono intorno al tema del festival offrendo ai visitatori visioni inedite e partecipate. Nell’anno che la Comunità Europea dedica al patrimonio culturale, BIM! suggerisce a bambin* e ragazz* di porre il proprio sguardo su un fondamentale patrimonio condiviso: le persone. Così anche le mostre e installazioni nascono con l’obiettivo di esaltare la bellezza di ogni persona, per pensare ad un mondo nel quale l’incontro con l’altro è fonte di ricchezza, divenendo uno spazio condiviso nel quale la parola comunità acquisisce importanza e significato fin dalla prima infanzia.

Le opere degli artisti saranno affiancate dalle installazioni create dai bambini e dalle bambine della Scuola di Borgo Indaco, le quali narrano ai visitatori la curiosa storia di un’immaginaria isola chiamata Patrimonium.

   GALLERIA EX PESCHERIA
 Cesena 

  VIA PESCHERIA, 23

    OPERE, ARTISTI E PROGETTI IN MOSTRA

Installazione dal laboratorio di cucito collettivo

Mostra di illustrazioni intorno al racconto dei Fratelli Grimm ” Fratellino e Sorellina”

SANTARCANGELO / MUSAS

dal 22 ottobre al 9 novembre

 

Rivolta alle scuole primarie e secondarie di primo e secondo grado

ROBERTA BALDARO

“Savio”

mostra fotografica

Gli orti abusivi sull’argine del fiume Savio vengono abbandonati nei “giorni della merla”. C’è troppo freddo, ma la natura fa da sé, rimedia. Le architetture spontanee che sorgono qui sono indispensabili: capanni, palizzate e cancelli davanti a proprietà illecite che tentano di resistere alla piena del fiume. Se da una parte il fiume veglia sugli orti, colmo e scontroso, dall’altra spuntano di guardia uccelli esuberanti, arbusti dai frutti nocivi e fiori arruffati e irritanti. Le bacche velenose si fanno alberi sconosciuti e si stagliano in posa perfetta, come a stilare un nuovo erbario, diventando segnali autorevoli e respingenti.

La clematis vitalba infesta, la sua chioma urticante eccede e ripara la sedia del contadino. È detta erba dei cenciosi: strofinandola sulla pelle il mendicante si procura delle abrasioni per impietosire il passante. I pettirossi, che non tollerano intrusioni nel loro territorio, hanno modi prepotenti e gonfiano il torace, facendosi corposi e spavaldi. Resistono le bandiere nere, ingrigite dalle intemperie, e sventolano su terre conquistate ma ingovernabili, mentre il fiume, con il suo andamento ricorrente, distrugge se costretto e protegge per vocazione.

“Savio” fa parte di “Posto nuovo”, un progetto iniziato nel 2011 e suddiviso in diverse narrazioni, in cui il disegno a matita si aggiunge alla fotografia, trasformando lo scatto da multiplo ad esemplare unico. Il confine tra stampa e disegno, tra paesaggio esterno e interno, diventa labile e celebra l’aderenza tra reale e immaginato, a conclusione o origine del paesaggio, un posto nuovo.

::INFO E PRENOTAZIONI::

La partecipazione è gratuita e la durata di ogni percorso è di 1 h circa.

La visita è rivolta ad un massimo di una classe alla volta.

E’ necessario prenotare scrivendo a INFO@KATRIEM.IT

La disponibilità dei percorsi sarà fino ad esaurimento turni.