SARA BASTA

Sara Basta, vive e lavora a Roma. Nel suo lavoro sviluppa progetti sia individuali che collettivi, analizzando la relazione tra individui e territorio, identità, educazione e linguaggio. Collabora con l’Accademia di Belle Arti di Roma, dove ha insegnato Storia e Modelli per l’arte Terapia e con cui ha realizzato il workshop “La Casa Dentro”, un progetto partecipativo che ha coinvolto gli studenti dell’accademia con un gruppo di richiedenti asilo e un gruppo di persone con disagio mentale che hanno lavorato interrogandosi sul significato dell’ abitare.
Nel 2018 con il progetto “Le maschere dei vivi per I morti” ha vinto il bando “Della Morte e del Morire” a cura della Tenuta dello Scompiglio. Il progetto sarà sviluppato nel 2019 con un gruppo di adolescenti di una scuola di Lucca. Nel 2017 ha partecipato con “Abito lo Spazio” a “School in Tandem”, un progetto del dipartimento educativo di Manifesta12, Palermo. Insieme all’artista francese Sabatina Leccia ha preso parte al Festival “Arts en Espace Public”, a cura dell’Associazione Art – Exprime, sviluppando un progetto partecipativo con gli abitanti di un condominio della periferia di Parigi. Con il progetto Femminile/Maschile nel 2016 ha vinto il bando “Assemblaggi Provvisori” a cura by La Tenuta dello Scompiglio (LU).

www.sarabasta.it

www.facebook.com/abitolospazio